I genitori cercano in tv la figlia scomparsa. Dopo 5 anni emerge una terribile verità

0

Quando Sandy e Casey Parsons furono invitati al famoso programma televisivo “Dr. Phil”, sembravano genitori amorevoli e disperati che cercavano aiuto per ritrovare la loro figlia adottiva.

Erica era scomparsa due anni prima, quando aveva solo 11 anni. Seduti sul divano, Sandy e Casey raccontarono che la piccola viveva con la nonna quando scomparve e loro si erano attivati su più fronti per ritrovarla.

Dopo una serie di domande da parte del Dr. Phil, apparve chiaro che c’erano delle incongruenze nel racconto della coppia. Ma in pochi capirono che la loro storia si sarebbe presto rivelata più oscura di quanto si potesse immaginare.

La scomparsa era stata ignorata per anni. La bambina fu vista vista per l’ultima volta nel 2011, ma la sua scomparsa venne denunciata solo nel luglio 2013.
Il suo corpo venne scoperto nel 2016.
Anche il resoconto di James, fratello maggiore, apparve lacunoso, all’inizio.

James ha poi accusato i suoi genitori di aver ucciso e seppellito Erica vicino la loro casa.

Quando i genitori cercarono di spiegare al dottor Phil perché aspettarono così tanto tempo per denunciare la scomparsa della ragazza, l’intervista prese una piega inaspettata.
Il Dr. Phil capì immediatamente che qualcosa non quadrava e cercò di trovare dei buchi nella storia della coppia.

Quando il dottor Phil rivelò i risultati del test della verità, la coppia rifiutò altre comparse in studio.
Il Dr. Phil affermò che le risposte del padre a due domande, erano “altamente fuorvianti”. Queste domande erano: “Hai deliberatamente causato la scomparsa di Erica? E avevi un piano per causare la scomparsa di Erica?

È durante questa trasmissione che le vite dei genitori cambiarono per sempre.

Dopo la trasmissione la polizia decise di riaprire il caso.

Durante il processo, vennero alla luce dettagli della vita della piccola Erica che avrebbero fatto inorridire chiunque.
La corte ascoltò il figlio biologico della coppia.
Questi dichiarò che Erica subiva regolarmente abusi, era spesso rinchiusa in vari armadi senza accesso al bagno e che era regolarmente tenuta senza cibo come punizione.

La coppia è stata accusata di omicidio di primo grado, occultamento di cadavere e ostruzione della giustizia per aver mentito agli investigatori della Carolina del Nord, riporta il Charlotte Observer.

Qui in basso il video della
notizia

Tutti i bambini hanno diritto ad una vita dignitosa. Magari senza troppi regali, ma circondati da amore ed affetto.

La storia di Erica purtroppo non è un caso isolato. Ogni giorno violenze e soprusi vengono commessi sui minori.
Occorre denunciare perchè i colpevoli possano pagare delitti così odiosi.

Condividete per sensibilizzare tutti su questi argomenti così delicati e importanti.

Leave A Reply

Your email address will not be published.